Un viaggio fra libri, autori in carne ed ossa, la vita frenetica della capitale e uno spazio incredibile come la Nuvola dell’archistar Fucsas. Questi gli ingredienti che hanno reso unica l’esperienza finale per i 10 giurati del premio Strega Ragazzi della Baccio che hannocontribuito con il voto delle loro classi e le loro recensioni alla premiazione del 7 dicembre nell’ambito della manifestazione Più libri più liberi. Uno spazio unico per una esperienza forte: la passione della lettura può fare anche questi scherzi, a volte! Non è solo un piacere personale, ma può diventare esperienza che unisce.

La massima soddisfazione poi è scoprire che l’autore ed il libro più amato dalle classi coinvolte è stato anche premiato dalla giuria dei 250 ragazzi coinvolti: eh sì, ha vinto Davide Morosinotto con il libro La più grande ed era quello che avremmo tutti voluto.

L’entusiasmo è stato vivo anche nella grande platea di ragazzi e ragazze dell’auditorium Nuvola che hanno acclamato il vincitore con un lunghissimo applauso. I nostri ragazzi hanno poi potuto avvicinare l’autore e ricordargli che venivano dalla Baccio di Montelupo che pochi anni fa l’ha accolto. Morosinotto si è ricordato di noi e ha firmato con frasi diverse i libri dei ragazzi.

Per questa bellissima esperienza vissuta da protagonisti la scuola Baccio ringrazia la generosità dell’amministra

zione comunale che ha finanziato il viaggio a Roma, condividendo così con i docenti l’importanza dell’obiettivo comune di far crescere gjovani cittadini appassionati dei libri. E dove poteva concludersi questo viaggio se non a Più libri più liberi? Un nome, una speranza. Qui potete vedere alcuni momenti del nostro viaggio