La rete nazionale dei Curricoli Digitali

Dal novembre 2019 il nostro istituto fa parte di una rete nazionale di scuole che lavorano sui Curricoli digitali, azione #15 del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).

Si tratta di una rete di istituti comprensivi e scuole superiori di tipo tecnico e liceale, guidati dall’istituto comprensivo Govone di Alba (CN), capofila del progetto. Accanto alle scuole vi è l’ importante presenza di enti di ricerca e università (Agenzia Indire e Università di Torino) che hanno validato il percorso passo passo.

 

Dalla collaborazione di alcuni docenti della Baccio, sia della primaria che della secondaria, sono scaturite varie esperienze che sono state raccolte nell’ interessante piattaforma del progetto, continuamente aggiornata e arricchita delle esperienze svolte sul campo dalle varie scuole. La piattaforma è consultabile all‘indirizzo.

L’esperienza della rete è stata presentata nel settembre del 2021 ad Alba in una tre giorni con vari ospiti di altre reti di curricoli digitali finanziate dal PNSD. Gli atti del Convegno sono ora stati pubblicati da Mimesis (Venezia) in un ampio catalogo di esperienze scolastiche con il digitale che si intitola Per un Manifesto per il digitale nella scuola, a cura di De Toni, Masiero e Tagliagambe. Del volume fanno parte anche le nostre esperienze didattiche svolte nell’ambito della Rete di scuole.

L’attività della rete sta continuando con un percorso di ricerca  per approfondire il tema della scrittura digitale, collocandola nell’ambito delle riflessioni sostenute dalla Media Education. Questo ramo del progetto si intitola Scritture epistemiche ed è seguito dalla ricercatrice Indire Alessandra Anichini  di Avanguardie Educative  e dal prof. Alberto Parola dell’Università di Torino. Un primo saggio dei percorsi realizzati nelle classi delle scuole in rete è stato presentato al recente appuntamento di Fiera Didacta a Firenze (20-22 maggio 2022).

Infine, il prossimo 23-24 settembre ad Alba si terrà il convegno conclusivo del progetto di rete con la partecipazione di tutti gli attori dell’esperienza, compresi molti bambini e ragazzi.